RINVIATO A DATA DA DESTINARSI – Villa dei Quintili, la più grande residenza del suburbio di Roma Antica

    Non solo week end. La visita guidata dall’archeologa Stefania De Majo che si terrà necessariamente in giorno feriale sarà riprogrammata non appena permesso dalle restrizioni dell’emergenza sanitaria

    Appuntamento In Via Appia Nuova 1092

    L’invito è entrare con noi nella VILLA DEI QUINTILI, la più grande residenza del suburbio di Roma antica, con il racconto dell’archeologa Stefania de Majo. La Villa sorge su un’altura al V miglio della Via Appia Antica, in posizione dominante e invidiabile, tanto da attirare le mire dell’imperatore Commodo che farà di tutto per impadronirsene. Si tratta di un grande complesso che comprende aree residenziali e di svago, impianti termali, giardini, un piccolo teatro e tutto ciò che proprio non poteva mancare in una villa imperiale, persino un’enoteca! Durante il percorso visiteremo anche il piccolo Antiquarium dove sono esposte alcune delle ricchissime decorazioni della villa, e il Casale di Santa Maria Nova, costruito su un’antica cisterna romana, acquisito dallo Stato italiano solo nel 2006 e visitabile dal 2013. Questi grandiosi ruderi sono estesi per un’area così vasta che dalla fine del Settecento il luogo fu chiamato “Roma Vecchia”, perché si credeva appartenessero ad una città: si tratta invece dei resti della proprietà di due ricchi fratelli, Sesto Quintiliano Condiano e Sesto Quintiliano Valeriano Massimo (come si poté appurare tramite i loro nomi impressi sulle fistule di piombo attraverso le quali passava l’acqua), entrambi consoli nel 151 d.C. e nota con il nome di “Villa dei Quintili”. L’imperatore Commodo, volendosi impadronire delle ricchezze dei due fratelli, nonché di questa lussuosa villa, nel 182 li fece processare per un’ipotetica congiura e condannare a morte. Confiscati i beni dei Quintili, compresa questa villa, l’imperatore la fece restaurare trasformandola in una vera reggia di campagna. Le strutture superstiti della villa rivelano due grandi fasi costruttive: la prima, caratterizzata dall’opera laterizia, riferibile al tempo dei proprietari originari, la seconda, caratterizzata dall’opera listata, attribuibile ai rifacimenti ed alle aggiunte di Commodo.

    N.B. Per partecipare, in questa specifica occasione, è necessario, oltre che iscriversi all’evento Happening con le usuali modalità, entrare anche in possesso de La Mia Appia Card: €12 – Acquistabile da ognuno personalmente solo online: https://ecm.coopculture.it/index.php?option=com_snapp&view=products&catalogid=681476EF-3F8F-1B58-5A34-0167F4B97235&snappTemplate=template3&lang=it.

    La Mia Appia Card è il Biglietto combinato del Parco Archeologico dell’Appia Antica, nominativo e valido 1 anno solare dalla data di acquisto (ingressi illimitati), può considerarsi un investimento “in bellezza”. Permette l’accesso ai seguenti siti: Mausoleo di Cecilia Metella, Villa dei Quintili-Santa Maria Nova, Antiquarium di Lucrezia Romana, Complesso di Capo di Bove (fatta eccezione per l’area archeologica esterna e l’archivio, che restano ad accesso libero), Tombe della Via Latina (fatta eccezione per l’area del Parco esterno ai sepolcri che resta a libero accesso), Villa di Sette Bassi (visitabile solo su prenotazione di gruppi di almeno 20 persone o in occasione di aperture straordinarie).

    PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
    E-mail: v.saraceni@happening-cult.com Per informazioni: Diana Daneluz T. 3395785378

    Quota di partecipazione per la Visita guidata:  euro 14,50 (importo comprensivo del noleggio della radiolina). Per chi non fosse ancora socio della Happening Cult o debba rinnovare l’iscrizione: Tessera associativa valida 12 mesi, euro 12. Modalità di pagamento esclusiva:
    bonifico bancario intestato ad Happening Cult IBAN:IT46K0306909606100000162514 (Se possibile inviare copia del bonifico a: v.saraceni@happening-cult.com)

    N.B. Per i nuovi Soci è necessario per favore compilare, nei giorni precedenti la visita guidata, il MODULO di richiesta di iscrizione alla Associazione Happening Cult, scaricabile a questo link https://www.happening-cult.com/come-associarsi/, da inviarsi, firmato, per email a v.saraceni@happening-cult.com (o consegnare il giorno dell’incontro).

    La nostra Archeologa

    Stefania De Majo

    Stefania de Majo, archeologa laureata e specializzata in Archeologia Classica presso l’Università degli Studi di Pisa, ha collaborato a diverse campagne di scavo in Toscana, Francia e Germania.  Vive a Roma dal 2013 dove ha conseguito l’abilitazione di Guida Turistica per le lingue inglese e tedesco. Da diversi anni anni si occupa di didattica museale, visite guidate e promozione del turismo culturale a Roma e Provincia. Collabora stabilmente con l’Area Archeologica Stadio di Domiziano (Sotterranei di Piazza Navona) per la quale ha redatto i testi delle audioguide e cura le visite guidate in lingua.

    La vostra sicurezza, prima di tutto. Per partecipare alle iniziative di Happening Cult, durante il periodo di emergenza legata al Covid-19, per la vostra sicurezza e per non ricorrere in eventuali sanzioni, è obbligatorio: non presentare sintomi influenzali quali tosse, raffreddore e temperatura corporea superiore ai 37,5 gradi; non essere sottoposti a misure di quarantena; indossare sempre una mascherina; rispettare, per tutta la durata del percorso guidato, la distanza di almeno 1 metro dagli altri partecipanti. Grazie.

    Event Details